Giovanni Papini

Lo scrittore dimenticato




"Cosa ne facciamo, adesso, di un intellettuale   
che a vent'anni sognava di cambiare il mondo  
e a ventitré cominciò a cambiarlo sul serio?    
Verrebbe voglia di rinunciare all'impresa e di  
lasciarlo dov'è, Giovanni Papini: tra i reperti  
dimenticati del Novecento, come quando lo      
(ri)scoprì Borges come splendido narratore     
dello straordinario insinuatosi nella                 
quotidianità. Visto da vicino, potrebbe              
interrompere il nostro torpore, costringerci      
a ricominciare. A cercare, cercare ancora.        
Eppure chissà, proprio per questo - a                
pensarci bene - ne può valere la pena."             


Mauro Mazza, Uomo infinito  

     Ultimo aggiornamento, domenica 14 agosto 2022:
  Inserimento (testo integrale) alla pagina: Pubblicazioni - di Giovanni Papini - "Articoli": Il fumo e l'arrosto, 1917.